Questo sito e' in vendita. Altre informazioni su SitoAutorevole.it, il piu' grande Marketplace italiano di siti autorevoli e gia' avviati


LibreSoftware.it

Software libero (o quasi...) per libere menti

Come inserire immagini nelle mappe mentali di Freeplane

In un post precedente abbiamo fatto la conoscenza di Freeplane, un programma per mappe mentali scritto in Java. Vediamo adesso come arricchire le nostre mappe con le immagini.

Immagini nelle mappe mentali - MindMap con Immagini.png

Inserire immagini nelle mappe mentali

Per loro stessa natura, le mappe mentali sono una rappresentazione multimediale del pensiero. Quindi le immagini, così come le parole scritte, i commenti sonori o i filmati, ne sono parte integrante. In questo post ci concentreremo sulle immagini, e su cosa Freeplane ci permette di farci.

Diciamo subito che, rispetto ad altri programmi (a pagamento), le possibilità di Freeplane sono abbastanza limitate, anche se, tutto sommato, soddisfacenti. Speriamo che lo sviluppo delle prossime versioni prosegua anche in questo senso.

La struttura dei nodi di Freeplane

Immagini nelle mappe mentali - FreeplaneStrutturaNodo.png

 Per capire come usare le immagini nelle mappe mentali di Freeplane, è necessario spendere due parole sulla struttura dei nodi, cioè degli elementi che, collegati assieme, costituiscono le mappe stesse.

Ciascun nodo ha una parte principale, che Freeplane chiama “Cuore“. Si tratta del nodo vero e proprio, quello che appare collegato agli altri nella mappa, dove scriviamo la parola o la frase che esprime il concetto da rappresentare. Qui possiamo inserire una immagine, che possiamo chiamare “Immagine interna“.

Poi ci sono i “Dettagli“, una componente facoltativa del nodo nella quale possiamo aggiungere un testo esplicativo, e capace a sua volta di ospitare una immagine detta “Immagine esterna“.

Il modo di inserire i due tipi di immagine cambia, così come cambiano le caratteristiche di ciascun tipo, come vedremo fra poco. Una cosa, però è comune a tutte le illustrazioni delle mappe: Freeplane non inserisce le immagini direttamente nella mappa, inserisce invece un link al file che la contiene. Dato che, per default, si tratta di un link relativo, ricordate che i file delle immagini che Freeplane dovrà caricare devono essere nella stessa cartella della mappa.

Le immagini interne

Immagini nelle mappe mentali - FreeplaneImmaginiInterneEsterne.png

Le immagini interne sono inserite direttamente nel cuore del nodo. Per farlo occorre andare nel menu “Modifica>Cuore del nodo>Immagini…” oppure usare la scorciatoia [Alt]+[Maiusc]+[k] per aprile la finestra di selezione del File da caricare.

L’immagine inserita in questo modo, però non può essere ridimensionata né modificata in nessun modo. E l’inserimento cancellerà qualsiasi scritta ci fosse nel nodo, che quindi dovrà essere reimmessa dopo. Unica cosa che possiamo cambiare è l’allineamento, attraverso la voce “Modifica avanzata nodo” del menu contestuale. Si aprirà una finestra dove potremo inserire del testo sopra, sotto o a fianco dell’immagine, e poi riallineare il tutto.

Le immagini esterne

L’altro tipo di immagini nelle mappe mentali di Freeplane, l’immagine esterna, va aggiunta nei dettagli del nodo. Lo si fa attraverso la voce “Aggiungi immagine esterna…” del menu contestuale che si apre portando il cursore sul nodo che ci interessa e premendo il tasto destro.

Inserire questa immagine non crea nessun problema al testo già eventualmente presente. Essa apparirà al di sotto, in una finestra completamente indipendente. Inoltre, ponendo il cursore nell’angolo in basso a destra dell’immagine la possiamo ridimensionare, anche se solo mantenendo le proporzioni originali.

I formati supportati

Freemind è in grado di leggere immagini in formato SVG e, in generale, tutti i formati bitmap (come PNG, ecc.). Non legge invece il formato ICO.

Ecco fatto, ora siamo in grado di aggiungere immagini nelle mappe mentali cre creeremo con Freeplane. Ma il discorso non finisce di certo qui: ci sono tante altre cose da scoprire su questo programma. Per ora, vi lascio con una domanda: pensate che  le mappe mentali siano utili, e le userete in futuro?

Lo spazio dei commenti è tutto vostro!

Stay tuned!

6 Comments

Add a Comment
  1. Gentilissimo Grey,
    prima di tutto voglio ringraziarti per aver presentato FREEPLANE, lo trovo utilissimo per il mio lavoro, sono insegnante nella scuola Primaria. Ti scrivo perchè prima di leggere le tue spiegazioni ho avuto un incidente, ho realizzato una mappa con immagini che avevo nel pc, quando ho riaperto la mappa le immagini non c’erano più. E’ stato seccante doverle cercare tutte di nuovo, adesso ho fatto come hai detto tu: ho visto che il programma ha creato una cartella sul desktop, lì dentro ho inserito le immagini per la mappa che ho realizzato oggi, spero che domani quando l’aprirò non avrò sorprese.
    Ne approfitto per chiederti alcune informazioni:
    1) se devo inserire un file di testo scritto in word come si fa? Forse devo trasformarlo in un file immagine?
    2) se salvo la mappa sulla chiavetta usb e la metto in un altro pc,il file mm non si apre. Forse devo installare il programma freeplane su tutti i pc nei quali voglio usare le mappe già create?
    3) ho provato a usare il tasto esporta, mi chiede di installare java, l’ho fatto ma la mappa non si apre lo stesso, viene creata una icona di google crome sul desktop, cliccandoci sopra si apre la pagina di java, nn capisco cosa significa visto che ho installato la tecnologia java prima, boh mistero!!

    Spero di non averti annoiato, ti ringrazio anticipatamente se vorrai rispondermi, anche nella mia mail personale, grazie e buon lavoro….è importante questo lavoro informativo che fai!

    Lisia

  2. Scusa ho visto adesso che ti chiami Mauro!

    Lisia

  3. Ciao, Lisia, e grazie per il tuo commento. Cercherò di rispondere alle tue domande nella speranza di esserti utile.
    1) Per inserire un file di testo in un nodo della tua mappa vai nel menu “Modifica”, alla voce “Collegamenti>Collegamento a file”. Si aprirà la finestra di scelta in cui inserire il nome del file. Per semplificare le cose in caso di spostamenti, sarebbe meglio che anche il file di testo fosse nella stessa cartella della mappa. Stessa cosa per le immagini.
    2) In effetti, su qualsiasi computer tu voglia aprire una mappa di Freeplane deve essere installato il programma.
    3) Il tasto esporta, serve appunto a “esportare” le mappe in formati diversi da quello di Freeplane. I formati disponibili, sono elencati alla voce “Tipo file” della finestra di esportazione. Se non ne scegli uno, Freeplane di default crea una applet Java sotto forma di file HTML, ecco perché ti appare l’icona di google chrome.
    Quanto a Java, se non fosse installato Freeplane non funzionerebbe. ma google chrome è parecchio schizzinoso in questo campo, e potrebbe essere lui a dare dei problemi. Controlla comunque che Java sia aggiornato all’ultima versione e poi riprova. Grazie ancora per i tuoi complimenti, e fammi sapere come va!

  4. Salve Mauro,

    grazie per le tue esaustive e puntuali risposte. Scusa se mi faccio viva solo adesso ho dovuto combattere un’altra battaglia con il software Wondershare video editor, siccome voglio usarlo per scuola ho dovuto esplorarlo a fondo per capire come funziona, faccio ancora dei pasticci come riaprire il progetto e non trovare parte dei materiali inseriti…vedremo cosa ci esce! Ma torniamo a Freeplane che dopo aver letto la tua risposta mi sembra di possederlo un po’ di più. Sono stata molto attenta ai materiali usati, li ho inseriti tutti nella cartella che il programma ha creato sul mio desktop, adesso quando riapro li trovo. Ho fatto inserire delle immagini ai miei alunni, tra le quali una bicicletta gif che in rete ha un simpatico movimento ma nel software rimane statica, forse Freeplane non supporta le gif? Le immagini che ho inserito prima le ho scaricate sul mio pc e poi ho utilizzato inserisci immagine interna, forse per le gif devo utilizzare l’altra modalità? Naturalmente non tocco niente fino a quando non leggo le tue considerazioni!
    Per quanto riguarda l’esportazione sei stato molto chiaro io non ho scelto il formato infatti, in quel momento non sapevo che fare! Adesso non posso provare, perchè la mappa creata serve per la presentazione in un workshop di mercoledì prossimo realizzato dai miei alunni, non vorrei combinare pasticci visto che fino ad oggi funziona tutto bene, ci proverò dopo così mi rendo conto come utilizzare l’esportazione in modo efficace.
    Comunque Freeplane ha tante funzioni che non conosco perciò sono sempre interessata ai frutti delle tue esplorazioni da esperto!
    Bene, per il momento grazie ancora per il tuo lavoro, la tua passione che produce e alimenta il saper fare di persone come me innamorate della tecnologia…ma completamente imbranate!
    Adesso devo andare a cucinare alla mia ciurma…ti leggerò presto!
    Lisia

    1. Eccoci di nuovo, Lisia. Se continui a farmi tanti complimenti, diventerò rosso fuoco! Purtroppo, le versioni di Windows successive a XP non hanno più la capacità di visualizzare le gif animate, che quindi rimangono visibili solo aprendole con il browser. Però, come già sospettavi, inserendole in Freeplane tramite la funzione del menu “Modifica>cuore del nodo>immagini…” potrai vedere regolarmente l’animazione, in quanto sarà il programma a gestirla.
      Penso che presto dedicherò qualche altro post a Freeplane, magari prendendo spunto dai tuoi commenti. Intanto, come ultima “considerazione”, ti faccio un piccolo e affettuoso “rimprovero”: non restare ferma senza toccare niente, sperimenta, invece! Dalla “imbranaggine” si guarisce provando e riprovando. Naturalmente, per non rovinare il lavoro tuo e dei tuoi alunni, fai le prove su una copia! A presto.

      1. Ok messaggio ricevuto, vada per la copia ma nelle orecchie mi suona la voce di mia figlia che mi dice… tanto sei sempre una immigrata digitale…non ce l’hai dentro perciò fai dei pasticci! Ma io non demordo, vedi chiedo aiuto alla rete, a persone come te che sperimentano e informano è così che ho imparato a muovermi, solo un pochino, naturalmente, quel tanto che basta per dire …ho finalmente capito…ho finalmente imparato qualcosa di nuovo che posso trasferire ai miei bambini! E sono felice con questo! A presto, ti farò sapere delle mie prove ..buonanotte! :-))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress Anti Spam by WP-SpamShield

LibreSoftware.it © 2015 Frontier Theme